Oggi era il giorno fatidico per Massimo Marchiori e la sua creatura. Alle 12 è stato annunciato Volunia.com un nuovo motore di ricerca, basato su un algoritmo creato ex-novo, con ambizioni grandi. Se inizialmente l’idea di prodotto era di farne un concorrente agguerrito di Google adesso pare più essere diventato un motore per la ricerca di informazioni legate ai social media.

Secondo me il progetto, purtroppo (perché è italiano e perché il suo creatore è persona ottima) non avrà successo e finirà nel dimenticatoio come altri fulgidi concorrenti di Google.

E poi, l’home page qui sotto a me ricorda molto quella del portale Libero.it… o no?

volunia

Tra le opinioni che ho letto in Rete, quella di Luca Conti concorda abbastanza con quanto scrivo e dà le sue ragioni.

Ecco invece altri contributi letti sul web.

http://storify.com/pgei/volunia-com-alternativa-a-google