I location based services, cioè i servizi che si avvalgono dei dati ricevuti da un GPS per fornire informazioni – solitamente a un dispositivo mobile, nel corso del 2012 vivranno certamente un’accelerazione. Una facile previsione è che qualunque applicazione sfrutterà questi servizi per facilitare la vita agli utenti.

Da un grande potere – come diceva Stan Lee per Spiderman – discendono grandi responsabilità… soprattutto per quanto riguarda la privacy degli utilizzatori.

Ecco 5 consigli per chi ha deciso di puntare su questi servizi.

Letto su Mashable! nel post 5 Privacy Tips for Location-Based Services