Categorie
News brevi

Podcast, che storia…

Qui è dove faccio test, vedo gente, scrivo cose…

<iframe src="https://greenplanner.substack.com/embed" width="100%" height="320" style="border:1px solid #EEE; background:white;" frameborder="0" scrolling="no"></iframe>

[give_form id=”1792″]

Categorie
News brevi

Google to launch third-party commenting platform to rival Facebook

google-rankingsDura la vita per Google che, nel campo dei social media, deve per forza rincorrere Facebook e Twitter

A scanso di smentite però, sarà durissima competere anche sul campo dei commenti perché il rivale conta una base di utenti enorme. Quali vantaggi potrà avare un webmaster dall’utilizzo del sistema di commenti di Google? Da un punto di vista dell’usabilità non ha senso inserire sulle stesse pagine un doppio sistema di commenti…

A meno che la chiave dell’operazione non sia un’indicizzazione dei commenti che premi anche i siti che li utilizzano. Sarà così?

Approndite l’argomento su The Next Web leggendo l’articolo Google to launch third-party commenting platform to rival Facebook.

Categorie
News brevi

Google Analytics inizia a monitorare i social media

Finalmente si potranno cominciare a valutare gli impatti dei social media anche con gli strumenti di analytics… un bel passo in avanti verso la misurabilità degli investimenti su questi media.

Per approfondimenti leggi su DownloadBblog l’articolo Google Analytics inizia a monitorare i social media.

Categorie
News brevi

SEO e social media: gli strumenti da usare sempre

Direttamente dal SES di Londra terminato da poche settimane, ecco un elenco di utilissimi strumenti per chi deve migliorare la visibilità e il posizionamento di un cliente o, semplicemente, lanciare una sua campagna di comunicazione senza consumare inutilmente energie.

Lee Odden, nel suo blog TopRank vi offre questa lista di ben 45 tool, tutti da scoprire…

Leggete il suo articolo per la lista completa…

Categorie
News brevi

Optimizing Blog Readership: Reading off the Net

Leggere un articolo su web è molto differente che leggerlo su carta o su un ebook. Innanzitutto perché il web non è lineare e costringe il lettore a saltare da un punto all’altro dell’articolo: pensate alla presenza di link, di immagini da ingrandire e ad altri contenuti del genere che si possono collegare a un articolo.

Per questo la struttura di un blog e il modo di scrivere un articolo al suo interno vanno accuratamente studiati.

We have to understand such disparity to improvise on our existing blogs. When we go along with the whims and desire of these Internet readers, we optimize our blog readership. Below are fundamental differences of reading online and its optimization methods, full tips at the jump!

Se l’argomento vi interessa, potete leggere su hongkiat.com l’articolo Optimizing Blog Readership: Reading off the Net che spiega molto bene l’analisi da compiere per ottimizzare il proprio sito e il proprio modo di scrivere.